06/07/2020 - Covid-19, la Commissione europea investe altri 75 miliardi per la ricerca di un vaccino.

La Banca europea per gli Investimenti ha concluso un contratto con la società tedesca Cure Vac.
 
La Commissione europea ha annunciato di aver investito 75 milioni di euro attraverso la Banca europea per gli investimenti (Bei). Beneficiario della somma è la CureVac, società biofarmaceutica in corsa per sviluppare un vaccino anti-Covid. Il prestito è finanziato nell'ambito del meccanismo di sostegno alla ricerca contro le malattie infettive (Idff) del programma di ricerca comunitario Horizon 2020. 
 
"Dall'inizio della pandemia - ha dichiarato la Commissaria europea competente Mariya Gabriel - abbiamo aumentato le risorse per il meccanismo di finanziamento delle malattie infettive di 400 milioni di euro per consentire alla Bei di sostenere un volume più elevato di progetti". Per Gabriel tale investimento va letto all’interno della strategia europea che punta su innovazione e cooperazione per trovare una soluzione rapida e affidabile al Coronavirus.
 
Un nuovo tipo di vaccino, secondo  Isabelle Bekeredjian-Ding, consulente scientifica di Cure Vac: "Invece di introdurre piccole dosi di virus al fine di sollecitare una risposta del nostro sistema immunitario, i vaccini a base di mRNa inducono il corpo a produrre da solo alcune delle proteine virali stesse e potrebbe rivelarsi più efficace e meno invasivo rispetto ai vaccini conosciuti sin qui” ha dichiarato.