09/10/2018 - Conte riceve Barnier a Roma, accordo sui diritti dei cittadini italiani nel Regno Unito.

Piena intesa e sostegno dall'Italia per la Brexit. "Esito deve rispettare volontà del Regno Unito e principi Ue".
 
Il presidente del Consiglio italiano, Giuseppe Conte, ha incontrato a Palazzo Chigi Michel Barnier, capo negoziatore Ue per la Brexit, in preparazione del Consiglio europeo Brexit 17-18 ottobre. Michel Barnier “"ha fornito – spiega una nota dell’ufficio stampa di Palazzo Chigi – un aggiornamento sulle questioni ancora aperte nelle ultime fasi del negoziato, tra cui il confine irlandese e le future relazioni economiche tra l’Ue e il Regno Unito".
 
Conte "ha ricordato le priorità italiane nell’ambito del negoziato, ribadendo che l’accordo sulla Brexit dovrà garantire in concreto i diritti acquisiti dei cittadini europei, tra cui i circa 700.000 italiani residenti nel Regno Unito. Ha richiamato la centralità del tema della protezione delle indicazioni geografiche nell’Accordo di recesso come elemento essenziale di un ampio ed ambizioso partenariato economico futuro. Ha infine confermato l’interesse a preservare una efficace cooperazione con il Regno Unito in materia di sicurezza”, cita la nota.
 
Da parte sua, Barnier ha riconosciuto che esiste "una questione di diritti di cittadini, in particolare ci sono centinaia di migliaia di italiani che vivono e lavorano nel Regno Unito" ma ha precisato che esiste "già un accordo di principio per mettere in sicurezza tali diritti, ora dobbiamo monitorare la semplificazione dell’esercizio di questi diritti".
 
Con il premier Giuseppe Conte "ho avuto un dialogo costruttivo" in preparazione del Consiglio europeo nel quale "dobbiamo conseguire un progresso decisivo nei negoziati”, ha detto il capo negoziatore di Bruxelles, per ottenere "un trattato per un’uscita ordinata del Regno Unito e fissare la prospettiva per avere relazione durature con questo grande Paese".