13/03/2018 - Padoan: "Per Commissione Ue, l'Italia è elemento di incertezza".

Bruxelles disponibilie ad attendere Def programmatico.
 
La Commissione europea considera l'Italia "un elemento di incertezza" per la zona euro. Lo sostiene il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, al termine della riunione dell'Ecofin a Bruxelles, riportando le osservazioni dei colleghi.  Tutti all'Eurogruppo e all'Ecofin "mi hanno chiesto cosa succederà in Italia e gli ho detto non lo so". 
 
L'Unione europea aspetterà comunque in maniera "aperta e paziente" il documento programmatico che il nuovo governo italiano invierà a Bruxelles, ha detto il ministro Padoan, al termine dei lavori dell'Ecofin.  Padoan ha riferito di avere avuto una serie di incontri con il commissario Pierre Moscovici, con il presidente dell'Eurogruppo Mario Centeno e con il vicepresidente della Commissione Valdis Dombrovskis, per informarli "del lavoro che stiamo facendo in Italia sulla scrittura del documento sul quadro macroeconomico tendenziale e del fatto che, implicitamente, finché non ci sarà un nuovo governo la Commissione dovrà attendere invio di un documento programmatico che spetterà al nuovo governo redigere", ha concluso Padoan.